Diciamoci la verità. Dopo anni passati con lo stesso tema, magari cambiano un po’ la colorazione dei bordi delle finestre, il tema grafico predefinito di Windows 7 stanca. In questo articolo spiegherò come cambiare completamente vestito a Windows 7, modificando tema, cursori, icone, schermata di Login e l’Orb (il tasto Start di Windows 7).

Premessa

 

Per eseguire alcuni passaggi di questa guida, bisognerà modificare dei Files di sistema. Assicuratevi che le fonti da cui scaricate i File modificati siano sicuri, e che facciate un Backup dei dati. In qualsiasi modo, se c’è qualche problema è comunque risolvibile (vedi ultimo paragrafo).

Modifichiamo i Files!

 

Microsoft impedisce agli utenti di installare temi di terze parti. Nessun problema! Con un semplice programma, UXTheme Multi-Patcher (clicca per scaricare!), possiamo eseguirne il Patch con un Click. Scarichiamolo, quindi avviamolo (assicuriamoci di avere i diritti di amministratore!) e premiamo Patch. Per qualsiasi problema, basta cliccare Restore, e il programma ripristinerà i dati di cui ha eseguito il Backup.

Anche l’occhio vuole la sua parte

 

Ora siamo veramente pronti per modificare tutto. Serviranno un po’ di programmi per ottenere un risultato veramente personalizzato! Partiamo dal tema.

Il tema: la base di tutto

 

Il mio consiglio è quello di scegliersi per prima cosa il tema, quindi adattare il resto a questo. In fondo, un sistema con grafica non coerente è un pugno nell’occhio!

Il tema lo dovete cercare voi, quello che vi piace di più. Come punto di riferimento, vi segnalo l’ottimo sito DeviantArt, la community degli appassionati di grafica.

Vi segnalo anche i miei temi preferiti.

Una volta scelto il vostro, procediamo con l’installarlo. Andiamo in C:/Windows/Resources/Themes e copiamo i Files. Una volta passati tutti i Files, selezioniamo il tema (alcuni temi sono composti da più parti. Uno è uguale ad un altro, scegliete quello che volete).

Il compagno perfetto per un tema: lo sfondo

 

 

Uno sfondo adatto offre un’esperienza diversa. Chi ha scelto un tema in cui domina il Glass, potrebbe scegliere uno sfondo colorato, in cui domina la tinta unita. Chi ha scelto un tema Dark, potrebbe scegliere uno sfondo scuro. Senza dubbio, Google Immagini sarà il vostro migliore amico. Usate le parole adatte, e ricordatevi di aggiungere la parola ‘wallpaper’!

Il cursore, amico dei Click

 

Il cursore. Quella piccola immagine in continuo movimento che ci accompagna nelle nostre giornate produttive (e non). Anche a lui possiamo cambiarli vestito, adeguandolo al nuovo tema. Con un tema scuro, il cursore chiaro predefinito di Windows 7 ci sta malissimo.

Io ho un debole per il cursore del Mac. Infatti ho scelto quello per il mio tema.

Ancora una volta, DeviantArt ci viene in aiuto. Qui troverete una collezione enorme di cursori. Scegliete quello che preferite!

I cursori possono essere autoinstallanti come non esserlo. Se sono autoinstallanti, seguite le istruzioni contenute nel pacchetto, quindi andate in Pannello di Controllo – Hardware e suoni – Mouse – Puntatori e scegliete dalla lista quello appena installato.

Altrimenti, andate in Pannello di Controllo – Hardware e suoni – Mouse – Puntatori e selezionate il cursore di Default, Sfoglia e selezionate quello scaricato. Fate così per tutti gli altri cursori, quindi cliccate su Salva con nome per memorizzare il pacchetto, poi applicate i cambiamenti.

Le icone di Windows ci stanno male? Basta cambiarle.

 

 

Adesso dobbiamo pensare a cambiare le icone, in modo da immergerci sempre di più nel nostro tema.

Pensiamo prima a cercare queste icone. Indovinate un po’..? Sarà DeviantArt ad aiutarci! Qui troverete molti pacchetti di icone.

Passo 1: le applicazioni.

Non possiamo cambiare le icone dei programmi. Però possiamo modificare le icone dei collegamenti, e 7Conifier ci sarà di aiuto. Grazie a questo programmino, potremo cambiare le icone in un solo Click. Il programma ci offre già dei pacchetti predefiniti. Io ho scelto Token Dark, a mio parere fantastico. Ma se quelle predefinite non ci stuzzicano, possiamo creare un nostro pacchetto, a patto di avere le icone già disponibile.

Per creare un pacchetto, avviamo 7Conifier, quindi Package – Create – From Scratch… (oppure premiamo CTRL+S). Nella Tab Icons, clicchiamo sulla freccia vicino all’icona più (+), quindi Add all Known.

E ora inizia il lavoro noioso: clicchiamo su ogni programma nell’elenco, quindi associamo un’icona, cliccando col tasto destro e premendo Change Icon. Se non è presente l’icona nel pacchetto scaricato, clicchiamo su Use Default Icon.

Se siete amanti delle scorciatoie da tastiera, premete CTRL + C per cambiare icona, CTRL + D per usare la predefinita. Renderà il lavoro più veloce.

Se volete provare, è presente la funzione Auto assign icons, ma a me non ha mai funzionato.

Quando avete finito, posizionatevi nella scheda Dettails, aggiungete almeno il nome e poi Save. Il vostro pacchetto è pronto! Selezionatelo, cliccate su Apply, scegliete le posizioni dove volete ci siano le vostre nuove icone e confermate. In un batter d’occhio le icone saranno cambiate!

Passo 2: le icone di sistema

Adesso è il turno delle icone di sistema. Purtroppo, l’unico Tool che conosco che fa questa cosa è TuneUp Utilities. Se conoscete un Tool simile, segnalatelo nei commenti ;) !

Una volta installato TuneUp (che ricordo è un programma di ottimizzazione di sistema..!), avviamo TuneUp Styler. In elementi di sistema, selezioniamo l’icona Desktop, quindi Cambia Icona. Fate così con tutte le icone e applicate!

L’Orb: quando il tasto Start rovina tutto

 

 

Adesso il nostro tema è quasi concluso ma… cos’è quella bruttura in basso a sinistra?! Se il tasto Start sta rovinando il vostro tema, forse è il caso di cambiarlo. Cercate, sempre su DeviantArt, l’Orb che fa per voi. Poi, scaricate Windows 7 Start Orb Changer, quindi dategli ‘in pasto’ le animazioni contenuti nel vostro pacchetto.

Se è presente l’eseguibile ‘explorer.exe’, ne parleremo più avanti.

La schermata di Login, pochi secondi di grafica.

 

 

La schermata di Login è quella schermata che vedete solo per dieci secondi all’avvio e spegnimento del sistema. Cinque minuti in caso di aggiornamenti.

Comunque, personalizzare anche questa schermata ci consentirà di avere una personalizzazione completa, quindi procediamo!

Scaricate Windows 7 Logon Screen Editor, e avviatelo (con diritti amministrativi). Una volta avviato, cliccate su Set Background e impostate il vostro sfondo. Tutto qui, davvero!

Explorer.exe e explorerframe.dll: facciamo chiarezza

 

 

Inizio dicendo che questi due sono file importanti per il sistema, e non dovrebbero essere modificati. Se però volete immergervi ancora di più nella vostra nuova esperienza, continuate a seguire la guida!

Né io, né gli utenti, né Danilo25’s Software si riterranno responsabile per eventuali danni causati al vostro sistema. Procedete con cautela.

Modifichiamo explorer.exe

 

Ottenere i permessi

Eseguirne il Backup

Sostituire explorer.exe

 Modifichiamo explorerframe.dll

 

Ottenere i permessi

Eseguirne il Backup

Sostituire explorerframe.dll

Fine! (Finalmente.)

 

 

Adesso che finalmente abbiamo finito, potete godervi il vostro nuovo Windows 7!

Se desiderate tornare indietro, basta avviare i programmi e ripristinare i Backup che hanno creato.

Diciamoci la verità. Dopo anni passati con lo stesso tema, magari cambiano un po’ la colorazione dei bordi delle finestre, il tema grafico predefinito di Windows 7 stanca. In questo articolo spiegherò come cambiare completamente vestito a Windows 7, modificando tema, cursori, icone, schermata di Login e l’Orb (il tasto Start di Windows 7).

Premessa

 

Per eseguire alcuni passaggi di questa guida, bisognerà modificare dei Files di sistema. Assicuratevi che le fonti da cui scaricate i File modificati siano sicuri, e che facciate un Backup dei dati. In qualsiasi modo, se c’è qualche problema è comunque risolvibile (vedi ultimo paragrafo).

Modifichiamo i Files!

 

Microsoft impedisce agli utenti di installare temi di terze parti. Nessun problema! Con un semplice programma, UXTheme Multi-Patcher (clicca per scaricare!), possiamo eseguirne il Patch con un Click. Scarichiamolo, quindi avviamolo (assicuriamoci di avere i diritti di amministratore!) e premiamo Patch. Per qualsiasi problema, basta cliccare Restore, e il programma ripristinerà i dati di cui ha eseguito il Backup.

Anche l’occhio vuole la sua parte

 

Ora siamo veramente pronti per modificare tutto. Serviranno un po’ di programmi per ottenere un risultato veramente personalizzato! Partiamo dal tema.

Il tema: la base di tutto

 

Il mio consiglio è quello di scegliersi per prima cosa il tema, quindi adattare il resto a questo. In fondo, un sistema con grafica non coerente è un pugno nell’occhio!

Il tema lo dovete cercare voi, quello che vi piace di più. Come punto di riferimento, vi segnalo l’ottimo sito DeviantArt, la community degli appassionati di grafica.

Vi segnalo anche i miei temi preferiti.

Una volta scelto il vostro, procediamo con l’installarlo. Andiamo in C:/Windows/Resources/Themes e copiamo i Files. Una volta passati tutti i Files, selezioniamo il tema (alcuni temi sono composti da più parti. Uno è uguale ad un altro, scegliete quello che volete).

Il compagno perfetto per un tema: lo sfondo

 

 

Uno sfondo adatto offre un’esperienza diversa. Chi ha scelto un tema in cui domina il Glass, potrebbe scegliere uno sfondo colorato, in cui domina la tinta unita. Chi ha scelto un tema Dark, potrebbe scegliere uno sfondo scuro. Senza dubbio, Google Immagini sarà il vostro migliore amico. Usate le parole adatte, e ricordatevi di aggiungere la parola ‘wallpaper’!

Il cursore, amico dei Click

 

Il cursore. Quella piccola immagine in continuo movimento che ci accompagna nelle nostre giornate produttive (e non). Anche a lui possiamo cambiarli vestito, adeguandolo al nuovo tema. Con un tema scuro, il cursore chiaro predefinito di Windows 7 ci sta malissimo.

Io ho un debole per il cursore del Mac. Infatti ho scelto quello per il mio tema.

Ancora una volta, DeviantArt ci viene in aiuto. Qui troverete una collezione enorme di cursori. Scegliete quello che preferite!

I cursori possono essere autoinstallanti come non esserlo. Se sono autoinstallanti, seguite le istruzioni contenute nel pacchetto, quindi andate in Pannello di Controllo – Hardware e suoni – Mouse – Puntatori e scegliete dalla lista quello appena installato.

Altrimenti, andate in Pannello di Controllo – Hardware e suoni – Mouse – Puntatori e selezionate il cursore di Default, Sfoglia e selezionate quello scaricato. Fate così per tutti gli altri cursori, quindi cliccate su Salva con nome per memorizzare il pacchetto, poi applicate i cambiamenti.

Le icone di Windows ci stanno male? Basta cambiarle.

 

 

Adesso dobbiamo pensare a cambiare le icone, in modo da immergerci sempre di più nel nostro tema.

Pensiamo prima a cercare queste icone. Indovinate un po’..? Sarà DeviantArt ad aiutarci! Qui troverete molti pacchetti di icone.

Passo 1: le applicazioni.

Non possiamo cambiare le icone dei programmi. Però possiamo modificare le icone dei collegamenti, e 7Conifier ci sarà di aiuto. Grazie a questo programmino, potremo cambiare le icone in un solo Click. Il programma ci offre già dei pacchetti predefiniti. Io ho scelto Token Dark, a mio parere fantastico. Ma se quelle predefinite non ci stuzzicano, possiamo creare un nostro pacchetto, a patto di avere le icone già disponibile.

Per creare un pacchetto, avviamo 7Conifier, quindi Package – Create – From Scratch… (oppure premiamo CTRL+S). Nella Tab Icons, clicchiamo sulla freccia vicino all’icona più (+), quindi Add all Known.

E ora inizia il lavoro noioso: clicchiamo su ogni programma nell’elenco, quindi associamo un’icona, cliccando col tasto destro e premendo Change Icon. Se non è presente l’icona nel pacchetto scaricato, clicchiamo su Use Default Icon.

Se siete amanti delle scorciatoie da tastiera, premete CTRL + C per cambiare icona, CTRL + D per usare la predefinita. Renderà il lavoro più veloce.

Se volete provare, è presente la funzione Auto assign icons, ma a me non ha mai funzionato.

Quando avete finito, posizionatevi nella scheda Dettails, aggiungete almeno il nome e poi Save. Il vostro pacchetto è pronto! Selezionatelo, cliccate su Apply, scegliete le posizioni dove volete ci siano le vostre nuove icone e confermate. In un batter d’occhio le icone saranno cambiate!

Passo 2: le icone di sistema

Adesso è il turno delle icone di sistema. Purtroppo, l’unico Tool che conosco che fa questa cosa è TuneUp Utilities. Se conoscete un Tool simile, segnalatelo nei commenti ;) !

Una volta installato TuneUp (che ricordo è un programma di ottimizzazione di sistema..!), avviamo TuneUp Styler. In elementi di sistema, selezioniamo l’icona Desktop, quindi Cambia Icona. Fate così con tutte le icone e applicate!

L’Orb: quando il tasto Start rovina tutto

 

 

Adesso il nostro tema è quasi concluso ma… cos’è quella bruttura in basso a sinistra?! Se il tasto Start sta rovinando il vostro tema, forse è il caso di cambiarlo. Cercate, sempre su DeviantArt, l’Orb che fa per voi. Poi, scaricate Windows 7 Start Orb Changer, quindi dategli ‘in pasto’ le animazioni contenuti nel vostro pacchetto.

Se è presente l’eseguibile ‘explorer.exe’, ne parleremo più avanti.

La schermata di Login, pochi secondi di grafica.

 

 

La schermata di Login è quella schermata che vedete solo per dieci secondi all’avvio e spegnimento del sistema. Cinque minuti in caso di aggiornamenti.

Comunque, personalizzare anche questa schermata ci consentirà di avere una personalizzazione completa, quindi procediamo!

Scaricate Windows 7 Logon Screen Editor, e avviatelo (con diritti amministrativi). Una volta avviato, cliccate su Set Background e impostate il vostro sfondo. Tutto qui, davvero!

Explorer.exe e explorerframe.dll: facciamo chiarezza

 

 

Inizio dicendo che questi due sono file importanti per il sistema, e non dovrebbero essere modificati. Se però volete immergervi ancora di più nella vostra nuova esperienza, continuate a seguire la guida!

Né io, né gli utenti, né Danilo25’s Software si riterranno responsabile per eventuali danni causati al vostro sistema. Procedete con cautela.

Modifichiamo explorer.exe

 

Ottenere i permessi

Eseguirne il Backup

Sostituire explorer.exe

 Modifichiamo explorerframe.dll

 

Ottenere i permessi

Eseguirne il Backup

Sostituire explorerframe.dll

Fine! (Finalmente.)

 

 

Adesso che finalmente abbiamo finito, potete godervi il vostro nuovo Windows 7!

Se desiderate tornare indietro, basta avviare i programmi e ripristinare i Backup che hanno creato.

Guida completa alla personalizzazione di Windows 7

Danilo Civati

Danilo Civati

Nato a Genova, è appassionato di informatica, di cui svolge ancora gli studi, e fotografia. Fondatore del sito e scrittore principale di notizie e articoli, talvolta non manca lo spazio anche per scrivere qualche Software.

Potrebbero interessarti anche...