In effetti è un po’ strano un articolo del genere in un sito che parla di tecnologia, ma andiamo con ordine.

La tecnologia ha letteralmente cambiato il mondo, il nostro modo di pensare e di interagire con la società. La sua utilità è stata dimostrata in molti modi diversi, ma concentriamoci solo nel piccolo di un uomo qualunque, dove la tecnologia e vari dispositivi sono all’ordine del giorno. Quest’uomo potrebbe vivere tranquillamente senza la tecnologia?

Fin da giovani

È la generazione Smartphone, dove fin da giovanissimi ci si ritrova ad avere tra le mani gadget tecnologici, togliendo loro tempo da passare con amici all’aria aperta e ai genitori il totale controllo del minore. Ma i bambini hanno davvero bisogno di un telefono? Non c’è una risposta precisa. Quando il minore inizia a girare con amici da solo, è la naturale preoccupazione di un genitore assicurarsi che tutto vada bene, ed in questo caso un telefono può fare più che comodo. Ma anche in questo caso, un telefono di fascia bassa è sufficiente per quello che il ragazzo deve fare, soprattutto se si trova fuori! Perché quindi si vedono sempre più bambini e ragazzi con telefoni di fascia alta, se non per soddisfare il desiderio del ragazzo o per imitare il fratello maggiore?

Quando il bambino si focalizza troppo su questa nuova passione, allora è arrivato il momento di staccarlo un po’ dal suo gadget. Ma avete mai pensato come prenderebbe la cosa?

Fortunatamente i giovani hanno una mente molto elastica, e anche se saranno presenti molti primi capricci, bisogna tenere duro, fino a quando non si sarà “disintossicato”, quindi farlo tornare in una maniera molto più controllata. In questo caso quindi, si, è possibile staccarsi dalla tecnologia, anche se qui la forza di volontà non dipende dal minore, ma dai genitori.

Da adolescenti non è facile

La prima volta che uscite, provate a contare quanti adolescenti hanno un telefono in mano. Perso il conto? Effettivamente, per un ragazzo la questione è più difficile, perché si sente l’impulso di distinguersi dagli altri, di condividere tutto con tutti. In questa fase il controllo non è più dei genitori, perché il ragazzo dovrebbe riuscire a trovare per conto suo la voglia di abbandonare per un po’ la tecnologia. Ma anche qui, andiamo per gradi. Gli strumenti e in particolare Internet sono un buono svago, ma superare il livello dell’esagerazione è facile.

Troppe distrazioni significano voti peggiori. Prendiamo l’esempio dello Smartphone. È uno strumento dai mille utilizzi, si può usare per scrivere, leggere, ascoltare musica e quant’altro; può essere anche un aiuto allo studio. Ma è in questo punto che in molti cascano: la distrazione è facile quando basta un tocco per fare tutt’altro.

D’altra parte, la tecnologia ha iniziato ad avere troppo peso sulla vita quotidiana, e staccarsi da questi gadget può non essere per niente facile. Ma perché non andare per gradi, togliendo, giorno dopo giorno, sempre più dispositivi? Una volta pronti per mantenere il controllo sulla tecnologia, sarà molto più godibile.

Gli adulti pensano ad altro!

Mentre i ragazzi sono più inclini alla tecnologia, gli adulti generalmente hanno altro a cui pensare, e si lasciano trasportare dalla tecnologia solo quando hanno un po’ di tempo libero. Discorso diverso invece se questa viene utilizzata per il lavoro, la cui utilità raggiunge il suo massimo livello.

Nella maggior parte dei casi, per gli adulti, la risposta è si, è possibile staccarsi dalla tecnologia, ed è anche facile! Dopotutto, sono abbastanza grandi da gestirsi da soli, no?

 

E voi che rapporto avete con la tecnologia? Avete mai pensato di staccarvi per qualche giorno?

 

 

In effetti è un po’ strano un articolo del genere in un sito che parla di tecnologia, ma andiamo con ordine.

La tecnologia ha letteralmente cambiato il mondo, il nostro modo di pensare e di interagire con la società. La sua utilità è stata dimostrata in molti modi diversi, ma concentriamoci solo nel piccolo di un uomo qualunque, dove la tecnologia e vari dispositivi sono all’ordine del giorno. Quest’uomo potrebbe vivere tranquillamente senza la tecnologia?

Fin da giovani

È la generazione Smartphone, dove fin da giovanissimi ci si ritrova ad avere tra le mani gadget tecnologici, togliendo loro tempo da passare con amici all’aria aperta e ai genitori il totale controllo del minore. Ma i bambini hanno davvero bisogno di un telefono? Non c’è una risposta precisa. Quando il minore inizia a girare con amici da solo, è la naturale preoccupazione di un genitore assicurarsi che tutto vada bene, ed in questo caso un telefono può fare più che comodo. Ma anche in questo caso, un telefono di fascia bassa è sufficiente per quello che il ragazzo deve fare, soprattutto se si trova fuori! Perché quindi si vedono sempre più bambini e ragazzi con telefoni di fascia alta, se non per soddisfare il desiderio del ragazzo o per imitare il fratello maggiore?

Quando il bambino si focalizza troppo su questa nuova passione, allora è arrivato il momento di staccarlo un po’ dal suo gadget. Ma avete mai pensato come prenderebbe la cosa?

Fortunatamente i giovani hanno una mente molto elastica, e anche se saranno presenti molti primi capricci, bisogna tenere duro, fino a quando non si sarà “disintossicato”, quindi farlo tornare in una maniera molto più controllata. In questo caso quindi, si, è possibile staccarsi dalla tecnologia, anche se qui la forza di volontà non dipende dal minore, ma dai genitori.

Da adolescenti non è facile

La prima volta che uscite, provate a contare quanti adolescenti hanno un telefono in mano. Perso il conto? Effettivamente, per un ragazzo la questione è più difficile, perché si sente l’impulso di distinguersi dagli altri, di condividere tutto con tutti. In questa fase il controllo non è più dei genitori, perché il ragazzo dovrebbe riuscire a trovare per conto suo la voglia di abbandonare per un po’ la tecnologia. Ma anche qui, andiamo per gradi. Gli strumenti e in particolare Internet sono un buono svago, ma superare il livello dell’esagerazione è facile.

Troppe distrazioni significano voti peggiori. Prendiamo l’esempio dello Smartphone. È uno strumento dai mille utilizzi, si può usare per scrivere, leggere, ascoltare musica e quant’altro; può essere anche un aiuto allo studio. Ma è in questo punto che in molti cascano: la distrazione è facile quando basta un tocco per fare tutt’altro.

D’altra parte, la tecnologia ha iniziato ad avere troppo peso sulla vita quotidiana, e staccarsi da questi gadget può non essere per niente facile. Ma perché non andare per gradi, togliendo, giorno dopo giorno, sempre più dispositivi? Una volta pronti per mantenere il controllo sulla tecnologia, sarà molto più godibile.

Gli adulti pensano ad altro!

Mentre i ragazzi sono più inclini alla tecnologia, gli adulti generalmente hanno altro a cui pensare, e si lasciano trasportare dalla tecnologia solo quando hanno un po’ di tempo libero. Discorso diverso invece se questa viene utilizzata per il lavoro, la cui utilità raggiunge il suo massimo livello.

Nella maggior parte dei casi, per gli adulti, la risposta è si, è possibile staccarsi dalla tecnologia, ed è anche facile! Dopotutto, sono abbastanza grandi da gestirsi da soli, no?

 

E voi che rapporto avete con la tecnologia? Avete mai pensato di staccarvi per qualche giorno?

 

 

È possibile staccarsi dalla tecnologia?

Danilo Civati

Danilo Civati

Nato a Genova, è appassionato di informatica, di cui svolge ancora gli studi, e fotografia. Fondatore del sito e scrittore principale di notizie e articoli, talvolta non manca lo spazio anche per scrivere qualche Software.

Potrebbero interessarti anche...