La luce verde di Steam è sulla strada dello spegnimento, e non manca molto prima di non poter più vedere giochi spazzatura sulla piattaforma Valve.

Nella speranza di non vedere abusato pure questo, Microsoft arriva con un servizio molto simile a quello che offriva Steam: Xbox Live Creators Program è pensato per piccoli gruppi o persone che vogliono cimentarsi nello sviluppo di titoli Indie.

I piani vanno da 20$ fino ad un massimo di 100$, e non è necessaria alcuna piattaforma speciale: le Xbox in vendita fungono da kit di sviluppo. Questo vuol dire che chiunque può iniziare subito.

Microsoft ha il controllo e il diritto di rimuovere ciò che non va bene secondo i suoi standard, ma i giochi non verranno controllati. Lo sviluppatore, invece, dovrà assicurarsi di sviluppare un gioco Universale, che vada quindi a braccetto con Windows 10 e Xbox One. Sarà limitato nelle funzioni, in particolare ad Achievements e funzioni Online, se il team non fa parte di ID@Xbox. Inoltre, è probabile che non avranno nemmeno la stessa visibilità, piazzandoli in una sezione separata.

La portata di un gioco sarà comunque molto ampia, ma questo progetto è ancora in fase di prova, e ulteriori informazioni si avranno a breve.

La luce verde di Steam è sulla strada dello spegnimento, e non manca molto prima di non poter più vedere giochi spazzatura sulla piattaforma Valve.

Nella speranza di non vedere abusato pure questo, Microsoft arriva con un servizio molto simile a quello che offriva Steam: Xbox Live Creators Program è pensato per piccoli gruppi o persone che vogliono cimentarsi nello sviluppo di titoli Indie.

I piani vanno da 20$ fino ad un massimo di 100$, e non è necessaria alcuna piattaforma speciale: le Xbox in vendita fungono da kit di sviluppo. Questo vuol dire che chiunque può iniziare subito.

Microsoft ha il controllo e il diritto di rimuovere ciò che non va bene secondo i suoi standard, ma i giochi non verranno controllati. Lo sviluppatore, invece, dovrà assicurarsi di sviluppare un gioco Universale, che vada quindi a braccetto con Windows 10 e Xbox One. Sarà limitato nelle funzioni, in particolare ad Achievements e funzioni Online, se il team non fa parte di ID@Xbox. Inoltre, è probabile che non avranno nemmeno la stessa visibilità, piazzandoli in una sezione separata.

La portata di un gioco sarà comunque molto ampia, ma questo progetto è ancora in fase di prova, e ulteriori informazioni si avranno a breve.

Nostalgia del Greenlight? Ci pensa Xbox

Danilo Civati

Danilo Civati

Nato a Genova, è appassionato di informatica, di cui svolge ancora gli studi, e fotografia. Fondatore del sito e scrittore principale di notizie e articoli, talvolta non manca lo spazio anche per scrivere qualche Software.

Potrebbero interessarti anche...